Sushi vegetariano & vegano GF DF

Sushi vegetariano & vegano GF DF

Sushi vegetariano

Se c’è una cosa a cui non posso rinunciare, nonostante le mie allergie alimentari e la mia dieta vegetariana, è il sushi.

Prima di scoprire di essere celiaca, allergia a cipolla, aglio, frumento e latte, almeno una volta ogni due settimane, insieme al mio fidanzato, facevo una scorpacciata di sushi (col pesce).

Una volta diventata al 100% vegetariana (SU IG POTRETE TROVARE IL MIO CAMBIO STILE DI VITA NELLE STORIES IN EVIDENZA), allergie varie incluse, ho detto addio al mio giapponese di fiducia.

Ma, come per tutti i manicaretti che mi preparo, ho messo le mani in pasta -nel riso anzi- et voilà ho dato sfogo alla mia voglia di sushi vegetariano.

Curiosità

  • Sapete cosa significa “sushi”?

Con questo il termine Giappone si definisce un insieme di preparazioni a base di riso, acidulato con aceto di riso, che viene accompagnato con altri ingredienti, solitamente pesce, verdure o alghe.

In Giappone è un cibo quotidiano servito, in tantissime varianti, nei numerosi sushi bar, da quelli più eleganti ai banchetti che si trovano ai lati della strada.

In occidente, soprattutto,è diventato un cibo ricercato e raffinato, sinonimo anche di cucina salutare.

  • Inoltre, il sushi è nato come metodo di conservazione: già nel V secolo a.C. il pesce veniva fatto fermentare avvolto dal riso e dal sale.

Poi, con il passare del tempo la tecnica si è affinata sempre di più, grazie anche all’introduzione di altri ingredienti come l’aceto di riso, che ancora oggi fa parte della preparazione e gli conferisce quella nota acidula in più.

  • Il primo sushi bar risale all’inizio dell’Ottocento quando Yohei Hanaya iniziò a servire al suo banchetto il nigiri, un bocconcino di riso aromatizzato all’aceto con sopra una fettina di pesce crudo.
  •  Preparare il sushi è un arte che viene insegnata da uno shokunin anziano, maestro di sushi, a un aspirante shokunin, che con grande sacrificio impara tutte le tecniche.

Cosa serve:

Gli attrezzi che dovrete avere sono: l’hangiri, la vaschetta di legno dove far riposare il riso per il sushi (o qualsiasi contenitore non in acciaio); un coltello molto affilato per tagliarlo; una stuoia di bambù per arrotolare.

Gli ingredienti indispensabili per la sua realizzazione sono: riso giapponese, detto Kome, specifico per sushi, dai chicchi piccoli e tondeggianti; fogli di alga nori; aceto di riso e verdure.

In tutti i supermarket potrete trovare dei pratici kit per la sua preparazione, contenti la maggior parte degli elementi suddetti.

Allora, allacciamo il grembiule che si incomincia!

Sushi vegetariano

Sushi is one of the few things I can’t give up, despite all of my food allergies and my vegetarian diet.

My boyfriend and I used to go to our favourite Japanese place at least once every two weeks, before I found out I was coeliac and allergic to onion, garlic, wheat and milk.

Once I became 100% vegetarian (on my IG YOU COULD FIND MY LIFESTYLE CHANGE IN THE HIGHLIGHT STORIES) I said goodbye to my trusted Japanese, despite my thousands of food allergies.

But, as all my gluten + dairy free and veggie goodies I make, I put my apron on and… Et voilà I gave vent to sushi craving.

Curiosity

  • What does sushi literally mean?

The Japanese term is defined as a set of rice preparations, acidulated with rice vinegar, which is accompanied by other ingredients, usually fish, vegetables or algae.

In Japan, sushi is a daily food and you can find it in all the many sushi bars, from the most elegant ones to the food truck on the sides of the street.

In all western countries, it has become a refined food, also synonymous with healthy cuisine.

  • In addition, it was born as a method of food conservation: already in the fifth century B.C. fish was fermented wrapped in rice and salt.

Then, as time passes, the technique has become more and more refined, thanks also to the introduction of other ingredients such as rice vinegar, which is still part of the preparation and gives it that sour note in more.

  • The first sushi bar dates back to the early nineteenth century when Yohei Hanaya began to serve at his food truck nigiri: vinegar flavored rice with a slice of raw fish on top.
  • Making sushi is an art that is taught by an elderly shokunin, the sushi master, to an aspiring shokunin, who with great sacrifice learns all techniques.

What you need

The tools you need are: the hangiri, a wooden bowl where you have to put to rest rice for sushi (or any container not made of steel); a very sharp knife to cut it; a bamboo mat to roll.

The essential ingredients are: Japanese rice specific for sushi, called Kome, with small and round grains; alga nori sheets; rice vinegar and vegetables.

Anyway, in almost all the supermarkets you could find a kit with most of the above tools and ingredients.

So, let’s get the apron on!

Vegetarian sushi

Bocconcini di sushi vegetariano
Preparazione1 h
Cottura20 min
Portata: main courses
Cucina: japanese
Keyword: sushi
Porzioni: 8 servings
Chef: Tatjana – Lovingly Gluten Free

Equipment

  • Pentola per riso – Pressure cooker
  • Cucchiaio di legno – Wooden spoon
  • Ciotola – Bowl
  • Rotolo di bamboo – Bamboo sushi rolling

Ingredienti

ITALIANO: riso per sushi

  • 700 ml acqua
  • 500 gr riso per sushi

Vinaigrette

  • 150 ml aceto di riso
  • 5 gr sale
  • 60 gr zucchero

In più

  • Q.B salsa di soia

ENGLISH: sushi rice

  • 700 ml water
  • 500 gr sushi rice

Vinaigrette

  • 150 ml rice vinegar
  • 5 gr salt
  • 60 gr sugar

More

  • Q.B soy sauce

Istruzioni

ITALIANO

  • Per fare il sushi, per prima cosa dovrete preparare il riso: sciacquare il riso sotto l'acqua corrente fredda, almeno 5-6 sciacqui, muovendo il riso con le mani, fino a che l'acqua non diventi bella limpida. Lasciarlo a bagno per 15 minuti, dopodiché scolarlo e lasciarlo riposare per altri 15 minuti in uno colino;
  • Trascorso questo tempo, mettere il riso in una pentola non troppo larga e ricoprirlo a filo con l’acqua. Coprire con un coperchio e portate a bollore a fuoco medio. Non aprire il coperchio fino a quando non bollirà;
  • Preparare l'hangiri, l'apposito contenitore di legno in cui riposerà il riso: bagnare il contenitore con acqua fredda corrente e tamponarlo bene con uno strofinaccio pulito. Se non avete l'hangiri, potrete usare un recipiente largo e basso, non in metallo;
  • Nel frattempo che il riso arriva a bollore, preparare il condimento: versare l'aceto di riso in un pentolino, aggiungere zucchero e sale, mescolando bene, e lasciar amalgamare (senza portare a bollore). Lasciar raffreddare;
  • Non appena l’acqua del riso bollirà, lasciar bollire a fuoco medio per 5 minuti, quindi coprire di nuovo con il coperchio, abbassare la fiamma e cuocere a fuoco basso per 8-10 minuti. Spegnere il fuoco e lasciar riposare con il coperchio per altri 10 minuti;
  • Trasferire il riso nell'hangiri, prendere un mestolo di legno e, tenendolo sopra il riso, colare sopra la miscela di aceto di riso, in modo che vada ad irrorarlo e venga meglio distribuito. Smuovere il riso con la paletta di taglio, per non schiacciarlo e nel frattempo, con l’altra mano, sventagliare il riso con un ventaglio o ventilatore, per raffreddare il tutto e fare evaporare l'aceto velocemente;
  • Una volta raffreddato a temperatura ambiente (il riso deve risultare traslucido), coprirlo con un canovaccio pulito ben inumidito con acqua fredda e lasciare riposare per qualche minuto . Quando non viene prelevato per essere utilizzato, lasciare il riso sempre coperto con il panno umido per evitare il rinsecchimento veloce del prodotto;
  • Prima di iniziare con le varie preparazioni, tagliare gli ingredienti che userete a bastoncini dello spessore di circa un cm (tranne nel temaki che devono essere un po' più piccoli, dello spessore di mezzo cm): le verdure, per esempio cetriolo, avocado e carota (che potrete anche sbollentare per qualche minuto). Ogni volta che prelevate del riso cotto, ricordate di bagnarvi le mani in una ciotola di acqua acidulata con uno-due cucchiai di aceto di riso. Prima di tagliare i rotoli di sushi, bagnate anche la lama del coltello con l'acqua acidulata. Questo perchè il riso cotto è molto appiccicoso e tende ad attaccarsi. Ora siete pronti per preparare il vostro sushi preferito!

ENGLISH

  • In a small bowl, combine together rice vinegar, sugar, and salt. Stir well and set aside for the sugar and salt to dissolve while the you cook the rice;
  • Place the sushi rice into a fine mesh strainer. Rinse rice under running water 6 times. Strain thoroughly and place cleaned rice into your rice maker or into a medium saucepan. Fill with water and if using a rice maker, turn on to cook. If cooking on the stove, place saucepan over medium-hight heat;
  • Bring to a boil, reduce heat to low, and cover the pot with a tight fitting lid. Continue to cook rice until all of the water is absorbed. Turn the heat off and let rice steam in the saucepan with the lid on for an additional 10-15 minutes. Transfer the rice to a shallow dish and gently stir in vinegar mixture. Cover and let sit for a few minutes to absorb the seasoning;
  • Cut all the veggies and ingredients, about 1 cm (except for the temaki that must be a little smaller, half a cm), you're going to use, just before starting with the various preparations; for example: cucumber, avocado and carrot (which you can also blanch for a few minutes). Every time you take cooked rice, remember to wet your hands in a bowl of water with one to two tablespoons of rice vinegar. Before cutting the sushi rolls, also wet the knife blade with acidulated water. This is because cooked rice is very sticky and tends to stick. Now you're ready to make your favorite sushi!

Note

Consiglio:

Coprire il rotolo di bamboo con della pellicola per alimenti così da poterlo sempre utilizzare senza rovinarlo.

Tips:

Cover a bamboo sushi rolling mat with plastic wrap. If you don’t have a sushi mat you can use a kitchen towel-lined with plastic wrap.
Follow:
Share:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating